domenica 8 giugno 2008

9 Giugno 1996

Quella del titolo è una data per me indimenticabile. Ripropongo una poesia che avevo postato all' inizio del Blog. La bravissima  Ande ande.splinder.com ha fatto su di essa un lavoro per me e io le sono molto grata. 
Ho composto questi versi una sera di due anni fa in un momento di lucido ricordo.


21 commenti:

  1. Bel lavoro.L'ho visto facendo copia incolla.Non dico nulla,mi limito ad abbracciarti.

    RispondiElimina
  2. @ Uait: il lavoro di Ande, che sono riuscita a postare, ha commosso anche me. Ti ricambio l' abbraccio. grazie.

    RispondiElimina
  3. Ciao Censorina, ti ringrazio per i complimenti.

    Molto belli e struggenti questi versi anche se dettati da un grande dolore...magnifica la tag.

    Bacio.

    RispondiElimina
  4. Così bella l'immagine e così strazianti le parole... E per un dolore così, solo un sincero, caldo abbraccio.

    RispondiElimina
  5. @ Adele: grazie per aver compreso i miei versi e apprezzato la Tag. Ho visto che sei molto brava con la grafica .Bacio a te.


    @ Linda:ricambio di cuore il tuo abbraccio. Verrò a trovarti.

    RispondiElimina
  6. Solo l'idea, d'immedesimarmi per pochi secondi, mi è stata terribile


    Luciana

    RispondiElimina
  7. @ Luciana: non volevo far star male nessuno. Perdonami. Ho desiderato che questo giorno non fosse come tutti gli altri e che anche "lui" avesse un pò di spazio. Un bacio.

    RispondiElimina
  8. utente anonimo9 giugno 2008 00:21

    Ti ho già detto quanto questi tuoi struggenti versi mi abbiano commosso; non ti nascondo che, rileggendoli, i miei occhi si sono colmati di lacrime. Cosa dire ad una mamma che continua a vivere ed essere serena nonostante la tragedia che l'ha colpita? Sei grande, cara, grande nella forza d'animo, grande soprattutto nella fede perchè solo una fede grande può donare una serenità grande. Scusa il ripetersi e il bisticcio di parole ma mi serve per esprimerti l'apprezzamento e la vicinanza, da sorella e da mamma. La grafica ha completato la dolcezza di questo straziante dolore vissuto e filtrato dalla tua fiducia in Colui che ci ha promesso la vita eterna e che noi, che abbiamo perso delle persone care, sappiamo che non è soltanto promessa ma realtà.

    Grazie Gesù per il dono che ci hai fatto, altrimenti saremmo tutti disperati. Noi sappiamo che i nostri cari sono vivi, vicini e, costantemente, in comunione con noi. Un abbraccio affettuoso

    Anna

    RispondiElimina
  9. @ Anna: Le tue parole mi entrano nel cuore e mi fanno comprendere quanto si possa essere uniti pur senza conoscersi personalmente. Hai il grande dono di saper trasmettere quello che senti. Grazie della tua costante presenza. Un bacio.

    RispondiElimina
  10. Ho pianto nel leggere questi versi, il tuo lucido dolore colpisce nel profondo, e fa male. Non ti conosco ma ti abbraccio lo stesso.Ciao

    RispondiElimina
  11. @ Lilli: ricambio di cuore il tuo abbraccio. Grazie della vicinanza.

    RispondiElimina
  12. Censorina cara, ho sempre individuato nelle tue parole e nel tuo blog una grande sensibilità ma ignoravo il grande dolore che ti ha colpita, il più grande e il più ignobile, quello che nessuna donna dovrebbe mai provare. Per questo motivo, ti ammiro sempre più. Un abbraccio

    RispondiElimina
  13. @ cettyna: il tuo apprezzamento nei miei confronti mi fa piacere, ma non so quanto sia meritato. La vita ci forgia e i dolori , grandi e piccoli, sono un patrimonio che, con le gioie, fanno parte di noi. Sono trascorsi 12 anni e ho imparato a convivere con questa grande assenza che in certi momenti si rende insopportabile. Poi la vita continua, si guarda la foto di un volto che sembra sorridere solo a noi e si va avanti.

    Un grande bacio. Paola

    RispondiElimina
  14. sono passati 10 anni per questo "limpido" ricordo

    una presenza che si è solo trasformata

    per un cuore che adesso batte nel tuo

    per un fiore appena sbocciato raccolto per ornare la splendida ghirlanda del Cielo

    Un'esperienza e una testimonianza che scuote l'anima, Paola

    se il seme del dolore cade in terra fertile, anche se muore, nella stagione propizia darà i suoi frutti...


    Un saluto caro

    Sil

    RispondiElimina
  15. Le tue parole rinsaldano la mia speranza. IL mio cuore ti ringrazia.

    Un caro saluto a te. Paola

    RispondiElimina
  16. utente anonimo10 giugno 2008 11:45

    ciao!


    questa poesia la conoscevo già ma rileggerla adesso, in questi giorni particolari, mi provoca delle emozioni ancora più grandi.....non ci sono molte cose da dire, ti mando un saluto ed un bacio


    Sofia

    RispondiElimina
  17. ciao. Sono dei versi bellissimi, commoventi, nascondono un dolore, troppo grande, sei ammirevole, si percepiva una grande sensibilità, ma non sapevo, un abbraccio forte forte, penny

    RispondiElimina
  18. @ Penny: grazie delle tue parole. Un bacio. Paola

    RispondiElimina
  19. Che parole si possono dire di fronte ad un dolore così immenso?Ti ammiro, per il coraggio e la fede che ti sorregge, per fortuna...

    Approfitto di questo spazio per comunicarti che, sul mio blog, c'è un premio per te, motivato dall'ammirazione per la tua forza.Ti abbraccio.

    RispondiElimina
  20. sono sincero: non avevo letto...


    penso al mio pargolo di un anno e ... non riesco nemmeno a immaginare che cosa possa significare.


    un abbraccio fraterno, se può lontanamente servire...

    RispondiElimina
  21. Ciao, Censorina.

    Una presenza che vive nel tuo presente.

    Sì, questa è la memoria.

    Ciao.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...