giovedì 1 maggio 2014

Maggiolata




Maggio risveglia i nidi,
maggio risveglia i cuori;
porta le ortiche e i fiori,
i serpi e l’usignol.

Schiamazzano i fanciulli
in terra, e in ciel li augelli:
le donne han ne i capelli
rose, ne gli occhi il sol.

Tra colli prati e monti
di fior tutto è una trama:
canta germoglia ed ama
l’acqua la terra il ciel.

E a me germoglia in cuore
di spine un bel boschetto;
tre vipere ho nel petto
e un gufo entro il cervel.

Giosuè Carducci 

Questa poesia, come altre del resto, mi ricorda i tempi della scuola, ma non ricordo di aver mai letto l'ultima strofa. Forse viene risparmiata ai giovani perchè rovina alquanto la bellezza del quadretto. 
Spine, vipere e gufi non fanno pensare a nulla di buono.

Il poeta, dopo aver descritto la bellezza del creato, ha guardato dentro di sé e purtroppo non vi ha trovato nulla di bello. 
Scoprire l'esistenza di questa strofa è stata per me una piccola delusione.

13 commenti:

  1. Come te cara Paola ho imparato la poesia a scuola, ma la maestra, giustamente, ha censurato l'ultima strofa. Abbracci cari.

    RispondiElimina
  2. Ciao Paola, anch'io non ricordavo l'ultima strofa...che in effetti non è molto rassicurante.
    Che belli i tuoi fiori!
    Buon fine settimana.
    Antonella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I fiori sono le mie azalee che quest'anno hanno una bella fioritura. Ciao.

      Elimina
  3. L'ultima strofa di solito viene eliminata nelle antologie per il messaggio molto triste. Cara amica ti auguro un buon week end

    RispondiElimina
  4. Carissima Censorina , questa poesia del Carducci io non la conoscevo, ho chiesto a mio marito che ha qualche anno più di me ed ha insegnato (matematica e fisica) ad un liceo per tutta la vita, ma neanche lui la conosceva ... Anche la poesia Pianto antico, e molto triste ....... Mio marito mi dice spesso una battuta (diciamo battutaccia) che si raccontava agli esami di maturità...Alla domanda del professore :quanti figli aveva il Carducci? l'alunno sprovveduto pensa un po' e risponde ...12 perché sei nella terra fredda, sei nella terra negra .... Ma il grande dolore il Carducci ce l'aveva......Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pianto Antico potrebbe essere la mia poesia, ma per fortuna la fede, che forse carducci non aveva, la illumina.
      Paola

      Elimina
    2. Se ti va, leggi questo mio post del 2009
      http://censorina.blogspot.it/search/label/Pianto%20Antico

      Elimina
  5. Il mondo, dentro e fuori di noi, è fatto di luce ed ombra...ed è meglio così perchè in questo modo possiamo apprezzare maggiormente la bellezza e la quiete interiore quando le abbiamo! :)
    Maggio è un mese meraviglioso...
    Buona domenica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sempre profonde le tue riflessioni. Grazie.
      Paola

      Elimina
  6. omessa perchè non in sintonia con la prima parte positiva?
    buon inizio settimana Paola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non lo so. Buona settimana a te.
      paola

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...