sabato 15 agosto 2009

15 Agosto: Maria Assunta in Cielo



Bartolomé Esteban Murillo - Museo del Prado - Madrid

La festa dell'Assunzione è tra le più antiche. Si celebra almeno da 1500 anni; si ha memoria della sua celebra­zione fin dal secolo V in Orien­te e dal secolo VII in Occidente, a testimonianza della fede ininterrotta della comunità cristiana. E’ la festa del trionfo di Ma­ria che la liturgia ci presenta con le parole dell'Apocalisse: "Un segno grandioso apparve nel cie­lo: una donna vestita di sole, con la luna sotto i suoi piedi e sul suo capo una corona di dodici stelle". Ma questa visione meravi­gliosa non deve distoglierci da quello che è il vero significato della festa e cioè: festa della pre­senza di Maria. Ossia, l'assun­zione non l'ha allontanata da noi, non l'ha posta su un trono inac­cessibile, ma l'ha resa più vici­na, ha creato le condizioni per­ché la Madonna potesse essere sempre presente vicino a noi. Maria è presente fra noi: nei giorni della gioia, come a Cana: "E c'era la Madre di Gesù..."; nei giorni del dolore, come sul Calvario: "Stava presso la croce, sua madre..."; nei momenti del­la preghiera, come nel Cenaco­lo: "Erano con Maria, la madre di Gesù, sempre. Questo senso della presenza di Maria, tra i suoi figli, non è di og­gi; i cristiani dei primi secoli si chiedevano: "Che ne è di Maria? Dove si trova attualmente? Nes­sun luogo infatti ha mai rivendi­cato il privilegio di possedere la sua salma, o qualche reliquia del suo corpo. Dei primi apostoli si sono o­norate le tombe..., di Maria si è onorata la casa dove aveva abi­tato. Si comincia presto ad invo­carla, a pregarla: "Kaire Maria". "Rallegrati Maria" traccia, un graffito, del IV secolo, in carat­teri greci, trovato in uno scavo dove ora sorge la basilica del­l'Annunciazione a Nazaret. E in un papiro di oltre 1700 anni fa, si legge la bellissima pre­ghiera di una comunità perse­guitata che ricorre a Maria: "Sub tuum praesidium... Sotto la tua protezione cerchiamo rifugio, santa Madre di Dio...".


dal Web

6 commenti:

  1. utente anonimo17 agosto 2009 16:07

    Che pace e che serenità entrare qui,

    meraviglioso. Grazie Paola

    Un abbraccio

    Nadia

    RispondiElimina
  2. Ti ringrazio, cara Nadia, per questo tuo commento. A volte mi sembra di perdere del tempo a mantenere il Blog, ma poi basta una parola come la tua e mi riprendo. Il Murillo è, secondo me, uno dei più grandi ritrattisti della Vergine: credo di averne postata una anche per l' Immacolata. Le sue Madonne trasportano in Cielo.

    Il giorno dell' Assunta sono andata alla Messa qui, al mio paese, dove la Parrocchiale è a Lei dedicata: la chiesa era bellissima, fresca, con fiori bianchi e piante verdi, purtroppo quasi deserta e mi sono emozionata. Al ritorno ho pensato al Blog, a chi mi fa visita e ho voluto regalare un pò di quello che avevo provato. Un grande augurio per il tuo nipotino neonato e per la sua famiglia. Un bacio. Paola

    RispondiElimina
  3. no, paola, non perdi tempo mantenendo il tuo blog.

    ti leggiamo ed apprezziamo quel che tu ci fai generosamente conoscere.

    grazie.

    RispondiElimina
  4. @ Onda: grazie per l' apprezzamento. Un fresco augurio in questa calda estate.

    RispondiElimina
  5. Maria mi è stata sempre vicina sin da bambina, mi ha sempre protetta..

    Continua a scrivere cara Paola quello che il tuo cuore ti dice, fa solo Bene. Un abbraccio grande :)

    RispondiElimina
  6. @ Daphnee: grazie per le tue parole di incoraggiamento. Un abbraccio a te.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...