mercoledì 28 maggio 2008

Pillola per lo spirito

Isola  Madre 1

COM'È FACILE VIVERE, SIGNORE

Sulla cresta della gloria terrena
mi volto indietro, stupito
a guardare la strada percorsa
dalla disperazione, a questo punto
dal quale fu dato a me
comunicare all'umanità
un riflesso dei tuoi raggi.

Dammi quanto mi è necessario
perché continui a rifletterli.
E per ciò che non riesco a fare
so che tu hai destinato
altri a compierlo.
Com'è facile vivere con te,
Signore!
Com'è facile credere in te!
 
Quando il mio intelletto
confuso si ritira o viene meno,
quando gli uomini più intelligenti
non vedono al di là di questa sera
e non sanno che fare domani,
tu mi concedi la chiara certezza
che esisti e ti preoccupi
perché non vengano sbarrate
tutte le vie che portano al bene.

Aleksandr Solzenicyn

13 commenti:

  1. ciao, la foto è stupenda, con la visuale del mare,lo adoro. Anche la poesia fa pensare, anche se non codivido tutto. ciao buona notte penny

    RispondiElimina
  2. Uno scritto che ha più di una chiave di lettura.La fede anche se non la posseggo mi ispira il massimo rispetto.Un saluto.Roberto

    RispondiElimina
  3. ciao. Ti ho nominata, per un gioco, vieni nel mio blog, a vedere, se ti va, ciao ciao penny

    RispondiElimina
  4. Grazie per questa pillola per lo spirito!

    Buon weekend!

    RispondiElimina
  5. utente anonimo2 giugno 2008 16:22

    Non potevi scegliere una poesia più bella! Se poi consideriamo chi è l'autore, allora chiediamoci: come si fa a non credere ,se chi è stato tanto provato, chi ha conosciuto l'annientamento della dignità, della libertà, della propria umanità, ancora riesce a profferire, parole d'amore? Forse se ciascuno di noi riuscisse a riflettere un pallido raggio della Luce divina, il mondo sarebbe incendiato dal calore e dall'amore. Un bacio

    Anna

    RispondiElimina
  6. @ Anna. Le tue riflessioni mi hanno fatto molto pensare e mi hanno ricordato le parole udite un giorno da un sacerdote che, più o meno, aveva espresso il tuo concetto di calore e di amore irradiato dalla luce che viene da Dio. Sei molto brava ad esprimerti. Grazie del commento. Un bacio.

    RispondiElimina
  7. E' vero, dovremmo vedere spesso al di là della sera e delle futilità terrene..Spesso si da importanza a cose che non ne hanno affatto.

    RispondiElimina
  8. Grazie della visita Censorina!!!

    Cambiare il template non è difficile ma è complicato da spiegare in un commento, mi spiace...

    Intanto ti mando un bacio, spero di rivederti!!! :****

    RispondiElimina
  9. Ti ho assegnato il premio arte y pico. Passa da me a ritirare, ciao, Lidia

    RispondiElimina
  10. Grazie carissima di aver pensato a me, ma non posso accettare perchè ho gia detto no ad altre offerte. Tornerò a trovarti. Un abbraccio.

    RispondiElimina
  11. Aleksandr Solzenicyn...ogni commento all'autore mi appare superfluo...ma non posso non dire che questa sua poesia possiede e proclama una Certezza che colpisce ed affascina per la sua istintiva, convinta, essenziale e 'possente semplicità'...!


    Luciana

    http://www.comoinpoesia.com


    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...