venerdì 13 novembre 2009

Pillola per lo Spirito




Non andare via, Signore


Quando trovi chiusa
la porta del mio cuore,
abbattila ed entra:
non andare via, Signore.

Quando le corde della mia chitarra
dimenticano il tuo nome,
ti prego, aspetta:
non andare via, Signore.

Quando il tuo richiamo
non rompe il mio torpore,
folgorami con il tuo dolore:
non andare via, Signore.

Quando faccio sedere altri
sul tuo trono,
o re della mia vita:
non andare via, Signore.



RABINDRANATH TAGORE

19 commenti:

  1. molto belli questi versi di Tagore.

    RispondiElimina
  2. intensa e bellissima preghiera.
    grazie x gli auguri, oggi i festeggiamenti sono stati per la mia adorata Kim, se vuoi ammirarla in video ti aspetto con piacere, ciao , un abbraccio
    p.s. bellissimo qst template autunnale di una carissima amica..

    RispondiElimina
  3. GABRIELLA: grazie per l' apprezzamento. Anche a me piace molto il tuo sito, anche se non so leggere i post in Inglese. Paola

    ONDA: concordo: tagore è grande.

    VANY: Buon fine settimana a te. Grazie.

    FIORE: le foglie sono armai tutte cadute. chiederò ad Anna di cambiare il Benvenuti. Verrò a vedere la tua Kim

    RispondiElimina
  4. Ciao Paola, mi sono deliziata nel leggere il tuo blog, molto molto bello, che invidia, quante cose carine ci sono, mi piacciono i colori tenui prettamente autunnali, le poesie e tutto ciò che scrivi.
    Un abbraccio e buon w.e
    Nadia

    RispondiElimina
  5. Grazie di questi versi...
    sereno week-and

    RispondiElimina
  6. NADIA: grazie per il tuo apprezzamento. Il template è di una cara amica che mi aiuta anche nelle difficoltà. Il contenuto del Blog è frutto di quello che sento, che mi colpisce o che desidero comunicare in quel momento. Come puoi notare gli argomenti variano. Sono contenta che tu venga a leggere. Un caro abbraccio.

    ERIKA: questi versi aiutano. Buon inizio settimana a te.

    RispondiElimina
  7. ." Io sto alla porta e busso", sta scritto. Il Dio mendicante non aspetta altro che il nostro sì per entrare. Purtroppo la porta del cuore si apre da dentro.
    Un saluto affettuoso

    RispondiElimina
  8. PRIMAPAROLA: Sì, il nostro cuore da fuori non lo può aprire nessuno. Dobbiamo aprirlo noi. Il caro papa Giovanni paolo II ci ha insegnato: "Aprite, anzi spalancate le porte a Cristo". Grazie della tua gradita visita.

    RispondiElimina
  9. Ciao Censorina
    questi versi mi hanno provocato un ricordo bellissimo. quattro anni fa ero immerso nell'autunno di Algeri eppure il Sole era stupendo e nei momenti liberi leggevo e scoprivo le poesie di Tagore.

    Alex

    RispondiElimina
  10. ELVIRA: é veramente una bella preghiera. Non andare via Signore è una invocazione che riconosce la nostra fragilità e incostanza nell' amare il Signore. Ciao.

    VANY: per il mattino, ma anche per la sera quando chiediamo a Dio di non abbandonarci nel sonno, come si prega nella Liturgia delle ore. belissima la tua immagine.

    ALEX: anch' io ho letto molto Tagore. Mi piace molto anche la preghiera nella quale chiediamo a Dio di tenerci la mano sul capo prima di immetterci nel rombo della strada. La cercherò.



    RispondiElimina
  11. Se siamo sordi e ciechi noi,non esserlo anche tu.Bello e profondo.Ciao Paola

    RispondiElimina
  12. ROBERTO: grazie per aver letto questa preghiera. La trovo molto bella anch'io. Ciao.

    RispondiElimina
  13. ANNA: sono contenta che tu sia tornata. Spero ti sia ristabilita bene. Buona giornata. Paola

    RispondiElimina
  14. A proposito di richiami e di porte (e braccia) sempre aperte, Paola - mi hai ricordato una cosa che ho scritto tanto tempo fa...(2003!)

    "Ho chiuso la porta alle mie spalle
    e per un attimo ho detto - STOP -
    alla strada, al traffico, al rumore,
    al vento, alla stanchezza, al freddo.

    Nel silenzio, c'eri Tu.
    Soltanto TU.

    E mi sei parso in attesa...
    a braccia aperte: per accogliermi ancora."

    ©luciana - comoinpoesia
    .

    RispondiElimina
  15. LUCIANA: quanto mi piacerebbe poter leggere tutte le tue poesie! E' un pensiero che mi frulla in mente. Forse mi indicherai una pubblicazione e dove posso trovarla. Buona domenica.

    RispondiElimina
  16. Credo che la fede si veda già qua: nella richiesta, più che nella speranza.

    RispondiElimina
  17. Trascriverò questi confortanti versi nel taccuino che porto sempre con me affinché, in ogni momento, li abbia a portata di lettura.

    RispondiElimina
  18. WOLF: la Fede è saldamente legata alla Speranza. La richiesta presuppone la fede. Chiedete e vi sarà dato. Lo ricordi? Grazie della tua visita.

    FRITTATA: sono contenta che ti siano stati utili. Scrivo sempre per me quello che trovo di bello e sono felice se può servire ad altri. Ciao.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...