lunedì 24 dicembre 2012

Il presepe



Con questa poesia rinnovo a voi tutti un sincero augurio di un sereno e Santo Natale.


IL PRESEPE

Natale. Guardo il presepe scolpito
dove sono i pastori appena giunti
alla povera stalla di Betlemme.

Anche i Re Magi nelle lunghe vesti
salutano il potente Re del mondo.

Pace nella finzione e nel silenzio
delle figure in legno ed ecco i vecchi
del villaggio e la stalla che risplende
e l’asinello di colore azzurro.

Salvatore Quasimodo


17 commenti:

  1. Ciao Censorina
    Grazie della tua visita. Mi fa sempre piacere conoscere nuove persone. Ora mi limito a leggere la poesia del grande Quasimodo, ma tornerò con più calma a farti visita. Stasero ho ospiti a cena, quindi sono impegnata in cucina.
    Ti lascio, però, volentieri
    i miei più sinceri auguri di Buon Natale a te e famiglia.

    p.s.E' da un po' che non compare il mio avatar. Dovrò scoprirne il motivo, ma dopo le feste
    Ciaoooooooooooo

    RispondiElimina
  2. Ed io ricambio di cuore cara...Baciobacio

    RispondiElimina
  3. Ciao Paola, tanti tanti auguri di Buon Natale a te e famiglia tutta!

    RispondiElimina
  4. Il Presepe è il miglior simbolo del Natale, raggiunge il cuore dei bimbi e dei grandi.
    Un grande augurio,Costantino.

    RispondiElimina
  5. Buon Natale cara Paola, tanta pace e serenità!
    Elvira

    RispondiElimina
  6. Buon Natale Paola, a te ai tuoi cuori.

    RispondiElimina
  7. Questo giorno sia ricco di fermenti per una vita piena di luce. Buon Natale!

    RispondiElimina
  8. Un abbraccio e buona continuazione di queste giornate di festa!

    RispondiElimina
  9. Ormai augurare buon Natale è un po' tardi, ma la settimana scorsa ero a casa con la connessione ballerina e non son riuscito. Però per l'augurio di un 2013 pieno di gioia e di serenità sono ancora in tempo.
    Auguri Paola, di cuore!

    RispondiElimina
  10. Ero convinta di essere passata ad augurarti un sereno Santo Natale...Scusami per la distrazione! Un bacio e un abbraccio ora anche se è passato un po' di tempo!

    RispondiElimina
  11. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  12. M'ero scordato di dirti che solo Giotto poteva mettere
    una madonna distesa a fianco del suo bambino
    come fosse una donna terrena.
    Porta la divinità in terra e fa dire alla gente "è una di noi"
    I geni usano le cose più semplici per far capire quelle più difficili.
    Buon anno di nuovo


    RispondiElimina
  13. Bellissima la poesia di Quasimodo! Bacioni cara e ancora buone feste! *_*

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...