domenica 5 febbraio 2012

Freddo



Adesso fa veramente freddo. Non ne posso più. I ghiaccioli della foto sono presi dal Web, ma avrei potuto fotografarli anche a casa mia in discesa dalla neve del tetto. 
Invece di lamentarmi dovrei ringraziare che ho una casa calda in tutte le stanze e ho riscaldato anche il luogo dove lavo e stiro. Però oggi non mi sono sentita di andare a Messa per il freddo e la stanchezza . Il mio castigo ce l'ho già perchè perdere Messa per me è un grande dispiacere e non mi sento a posto.

13 commenti:

  1. Eh, sì.
    Noi viviamo al caldo,senza sapere che fuori è freddo; ignoriamo quanto il benessere ci privilegia.
    Ciao, censorinella.

    http://ilcestinodeicotoni.blog.tiscali.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao a te, cara Paola. Metto il tuo link fra i miei preferiti. Buoa serata.

      Elimina
  2. Anche io non sono andata a messa, permettendo così a mio marito di muoversi più liberamente, senza che dovesse occuparsi di me.
    E' stato un sacrificio e ho pensato che quella era la messa che oggi dovevo celebrare, donandola a lui.
    La cosa straordinaria è che Gesù si è scomodato venendo a casa mia.
    Strumenti: Il sacerdote con cui avevo avuto una brutta discussione qualche giornofa, la neve che ha ridotto notevolmente il numero dei fedeli da servire,mio marito che aveva le gomme da neve, io che avevo chiesto al Signore di spianarmi la strada del perdono nella preghiera di questa mattina.
    Mi spiace che tu viva il castigo di non sentirti a posto. Ti auguro di riconciliarti con Paola, perchè a Dio piaci così.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per le tue parole di conforto, cara Antonietta. Qualcuno mi aveva detto che dobbiamo imparare a perdonare anche a noi stessi, ma io lo trovo alquanto difficile.
      Un abbraccio a te.

      Elimina
  3. Ma come non ne puoi più? L'inverno è appena cominciato. Osserviamo quanto c'è di bello in questo gelo che può scaldare il cuore. O no?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti invito a venire da me per qualche giorno.

      Elimina
  4. Mi capita di raramente di perdere la S.Messa e so cosa puoi provare! E' veramente un dolore che aumenta quelli fisici (se li abbiamo!)Io, da un po' di anni, preferisco l'inverno all'estate di cui sopporto con fatica l'eccessivo calore. Beh, quest'anno sono stata accontentata.Bellissima l'immagine!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Conosco la tua città (ci andava a scuola mio figlio) e ti assicuro che qui è molto più freddo. Ciao.

      Elimina
  5. Non ti angustiare: l'osservazione alla fine del tuo post dovrebbe essere sufficiente come piccola penitenza.
    In quanto al freddo, è inverno e prima di questo periodo la brutta stagione ci aveva graziato: sopportiamo, la primavera è vicina. Però quant'è bella questa neve, che spettacoli ci regala!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Lellina. Sono belli i tuoi Blog. Ciao.

      Elimina
  6. Quando non si può uscire, la domenica ci sono delle bellissime messe in televisione. Non puoi avere l'Eucaristia, ma per il resto puoi seguirla lo stesso.In ogni caso non devi assolutamente sentirti in colpa, Dio legge nel tuo cuore e non ha bisogno d'altro.
    La neve è bellissima, ma va spalata, il ghiaccio è pericoloso e si scivola. Insomma, è un momento difficile per tutti. Speriamo passi in fretta, ma le previsioni non sono buone.

    RispondiElimina
  7. Cara Kathe, alcuni anni fa spalavo anch'io la neve. Ora non mi ci provo nemmeno. Non so perchè, ma quest'anno ne percepisco molto i disagi. Ho l'auto con le gomme termiche, stivali adatti alla neve, ma ho sempre un po' di timore. Ciao.

    RispondiElimina
  8. Ciao carissima Paola, grazie per la visita. La vita è piena di disagi ma non bisogno abbattersi. Presto tornerà il sole e il caldo. Mi dispiace per tutte le persone che hanno patito. Quando trovo qualcuno che lo saprà fare, ti metterò nei link. Un caro saluto ciao Franca bassi(Ceglie)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...