martedì 29 aprile 2008

Inferno e Paradiso

Lago Maggiore


C’è un’antica fiaba orientale che ben descrive
la differenza tra Inferno e Paradiso....



















“L’inferno è una sala da pranzo ricchissima, con una tavola imbandita di tutto punto con moltissime e prelibate vivande. I commensali per prendere i cibi dispongono di posate enormi, ma la grandezza di queste posate impedisce di fatto di portare alla bocca quanto c’è nei piatti, perché ognuno urta con i propri gomiti quelli degli altri e vive così dell’infelicità di vedere tanto ben di Dio senza poterne godere.


Anche il Paradiso è una sala da pranzo con tanti commensali riuniti intorno a gustosissimi piatti preparati per l’occasione. Anche questi hanno a disposizione posate enormi, ma per gustare le vivande hanno imparato ad aiutarsi l’un l’altro, ognuno porgendo il cibo a chi sta di fronte e lasciandosi imboccare a loro volta da chi il Signore ha disposto gli si sedesse di fronte”.






  Le fiabe, si sa, esprimono la saggezza dei popoli ed esortano ciascuno di noi a riportare nel proprio quotidiano quella “sapienza”.


  La morale di questa favola è presto detta: per noi cristiani il motivo della gioia sta nella consapevolezza di essere al contempo beneficiari e strumenti della Provvidenza divina.














8 commenti:

  1. La tua incrollabile fede mi commuove, davvero. Un abbraccio

    RispondiElimina
  2. il fatto è, censorina, che pretendiamo sempre di esserne beneficiari, ma dimentichiamo spesso di doverne essere anche strumenti... (a me capita...)

    un abbraccio.

    RispondiElimina
  3. utente anonimo1 maggio 2008 12:25

    La vera gioia ,e quindi il Paradiso, per noi dovrebbe consistere più nel donare che nel ricevere: Ma siamo sempre capaci di tanto? Un abbraccio annuccia

    RispondiElimina
  4. utente anonimo2 maggio 2008 12:25

    Bella questa fiaba , credo dia molto da riflettere a chi non fa distinzione tra il bene e il male , e tranquillizza a chi coscente sa che potrà continuare a nutrirsi di felicità anche se oltrepassato .

    Ciao Paola

    gigg60 ( non ritrovo il foglio dove avevo scritto cosa riportare al nome utente rinvialo cortesemente )

    RispondiElimina
  5. Molto bella e, soprattutto, molto semplice. Buon week-end!

    RispondiElimina
  6. grazie di avermi fatto visita.

    Le favole sono belle, perchè rimangono favole, ciao buona domenica penny

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...